Videogame: Call of Cthulhu vs The Sinking City

call

Ci eravamo prefissati inizialmente di non trattare videogiochi, ma visto il periodo di reclusione forzata in cui stiamo vivendo e la presenza di, non uno, ma ben due titoli (uno ufficiale, l’altro no ma è come se lo fosse) ispirati all’universo lovecraftiano abbiamo deciso di fare un piccolo strappo alla regola. Anche perché i due prodotti in questione, sebbene condividano Continua a leggere

H.P. Lovecraft vs Sutter Cane

9-1

Chiunque abbia visto almeno una volta Il Seme della Follia di John Carpenter (ultimo capitolo della sua “Trilogia dell’Apocalisse” iniziata con il leggendario La Cosa dell’82 e proseguita con lo strepitoso Il Signore del Male dell’87) sa per certo che nessun’altra pellicola ha mai saputo rappresentare la poetica, il pensiero e l’estetica di H.P. Lovecraft in modo così magistrale. Ma non voglio ora dilungarmi troppo a parlare del film (di cui abbiamo già parlato QUI nella nostra classifica sui migliori film ispirati al maestro di Providence) perché quello che voglio proporvi oggi è Continua a leggere

LostFiles: l’Eco di Arkham

eco1

Cari cittadini di Arkham, nonché frequentatori di questo Café, oggi, in questa nebbiosa domenica di dicembre siamo andati a ripescare un feticcio di quelli che potremmo definire “mitologici”. Uscito durante i primi anni dell’edizione italiana del Richiamo di Cthulhu ed impaginato come un vero giornale locale, l’Eco di Arkham era un supplemento “a puntate” con tre funzioni distinte.

La prima e più importante era quella di essere Continua a leggere

Sei, Cinque, Quattro minuti a mezzanotte

654

Correva l’anno 1993 e sugli scaffali dei negozi di giochi di ruolo apparvero queste tre spaventose ed accattivanti copertine che gli appassionati più anziani del Richiamo di Cthulhu (ahimè come il sottoscritto) sicuramente ricorderanno.

Uscite a breve tempo di distanza l’una dall’altra, queste tre espansioni intitolate Sei minuti a mezzanotte, Cinque minuti a mezzanotte e Quattro minuti a mezzanotte erano in realtà Continua a leggere

LostFiles: I Segreti del Kremlino

kremlino

All’inizio degli anni 90 comparve, tra le “prossime uscite” del Richiamo di Cthulhu, un intrigante supplemento dal nome I Segreti del Kremlino. Non era la traduzione di un modulo americano* ma, a quanto pare, una raccolta di avventure pensata da Stratelibri per raggruppare diversi scenari (probabilmente made in Chaosium) ambientati in Unione Sovietica. Tra questi, Le ombre venute dal tempo, secondo capitolo di una campagna iniziata con Il salvataggio, contenuto in Cthulhu Companion, e conclusa con La valle dei quattro templi, contenuta in Frammenti di paura (di cui abbiamo parlato QUI)

In quegli anni (dove ricordiamo non c’era ancora internet a disposizione) master e appassionati si sono lanciati nel tentativo di trovarne una copia ma invano: I Segreti del Kremlino sembrava più raro del sacro Graal.
Quasi due decadi più tardi abbiamo scoperto che il fantomatico modulo  Continua a leggere

I videogiochi hanno ucciso i giochi di ruolo cartacei?

ff

Per quanto ancora in vita, nessuno può negare che il gioco di ruolo cartaceo non goda di buona salute come negli anni 80 e 90. Certo anche all’epoca si trattava di una passione di nicchia, lontana dai grandi numeri, ma che comunque riusciva a tenere in vita case editrici e, in parte, negozi specializzati. Oggi (ma in realtà già dalla seconda metà degli anni 90) i negozi che vendevano di giochi ruolo, quei pochi che sono rimasti in piedi, campano grazie a giochi di carte, giochi da tavolo, manga, cofanetti di anime, action figures, statuine, statuette, miniature e in fondo in fondo in fondo alla lista quando in un mese riescono a vendere un manuale di un qualsiasi GDR è grasso che cola.

Se prima quindi si trattava di un mercato di nicchia ma che riusciva a stare in piedi, oggi una casa editrice come Chaosium è costretta Continua a leggere

Due parole su: Malleus Monstrorum (recensione)

mal

Tra i supplementi fondamentali del Richiamo di Cthulhu uno dei più ricercati è senza dubbio l’imponente compendio di 300 pagine sulle creature lovecraftiane. Malleus Monstrorum, uscito nel 2007 per Chaosium e mai tradotto in italiano, ha raggiunto in questi ultimi anni quotazioni di mercato piuttosto alte e ad oggi risulta un’impresa pressoché impossibile trovarlo a prezzi più o meno ragionevoli.
La domanda che molti si chiedono a questo punto è: ma ne vale la pena? Si tratta davvero un supplemento così indispensabile? Continua a leggere

Frammenti di Paura e la struttura narrativa del gioco di ruolo contro quella della fiction

FRAMMENTI_DI_PAURA

Tra i primi supplementi tradotti in italiano per il Richiamo di Cthulhu oggi andiamo a recuperare Frammenti di Paura, un modulo di 3 avventure brevi uscito all’inizio degli anni 90. Bisogna precisare che queste, nell’edizione americana, erano originariamente soltanto 2 e che La ballata del morto venne aggiunta da Stratelibri probabilmente per dare più sostanza al tutto.

Il motivo per cui vi voglio parlare di questo modulo però non riguarda la sua qualità. E a tal proposito ve lo dico subito: le avventure di questo Frammenti di Paura sono tutt’altro che eccezionali. La ballata del morto è uno scenario discreto con un setting nel mondo del jazz potenzialmente interessante ma che resta estremamente guidato. La valle dei quattro templi poi (la più lunga) ci viene presentata come il capitolo finale di una fantomatica campagna Continua a leggere

Il Mistero nell’opera di Lovecraft e classifica dei 9 migliori Mystery Movie

Tra gli elementi fondamentali della narrativa di Lovecraft uno dei più importanti è senza dubbio il Mistero. C’è qualcosa di ancestrale nell’istinto dell’uomo a portare la sua mente e il suo sguardo verso tutto quello che, senza spiegazione, esce dall’ordinario. Non è solo curiosità, è qualcosa di più profondo.Qualcosa che possa aggiungere tasselli a quel quadro incompiuto che è la nostra conoscenza. Guardiamo alla storia e vediamo che gli esseri umani hanno sempre avuto bisogno di proiettare il pensiero oltre l’ostacolo della realtà. Miti, leggende, religioni, favole, romanzi, giochi di ruolo. Forse in fondo non siamo davvero convinti che quello che vediamo, tocchiamo, siano i confini dell’esistente. Forse in fondo qualcosa dentro di noi non vuole rassegnarsi, ha bisogno di sognare che ci sia qualcos’altro…

Ecco una nostra classifica di 9 film che hanno saputo raccontare, attraverso storie differenti, l’affascinante tema dell’attrazione verso il Mistero.  Continua a leggere